nel recupero della prima giornata la Ternana affonda il Rimini 3-0


Due sconfitte consecutive e periodo no per la favoritissima Ternana di De Canio che al Liberati davanti al Rimini con il mal di trasferta non può proprio sbagliare. Acori sceglie Cecconi e Cicarevic dal primo minuto. E tutti i discorsi fatti alla vigilia vanno in frantumi dopo appena 5 minuti: Furlan scarica in porta irrompe il bulgaro Hristov per il vantaggio fulmineo della Ternana. Risponde il Rimini con la punizione di Candido, sulla quale c’è un tocco a centro area Iannarilli vola a respingere. Buon momento Rimini, Cecconi ruba palla poi con il sinistro cerca Candido, colpo di testa debole e centrale del fantasista. Tornano a farsi vedere i rosso/verdi Bifulco dalla media, sfera che si alza non di molto. Ripresa. I romagnoli rischiano di affondare quando Montanari atterra Bifulco, secondo il direttore di gara ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Furlan centrale, impossibile fare male a Scotti con un rigore così. Resta in partita il Rimini che la potrebbe pareggiare con Cicarevic servito in area, l’ex San Marino di prima intenzione, Fazio sulla traiettoria respinge. Mani nei capelli per montenegrino. Non è giornata per Montanari, pasticcio a centrocampo e ripartenza Ternana. Non scatta la trappola e Frediani infila l’incolpevole Scotti, chiudendo i giochi. A questo punto il Rimini molla dal punto di vista della tensione emotiva e viene punito oltre misura con un altro errore difensivo che favorisce Nicastro che a porta sguarnita infila il tris. Il Rimini non avrebbe dovuto sbagliare nulla invece ha concesso troppo e la Ternana non ha perdonato. Allo stadio Libero Liberati di Terni, Ternana batte Rimini 3-0.

Lorenzo Giardi



Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *