La dieta di Jason Momoa (con birra inclusa!) e il suo allenamento


Le rinunce non fanno per Jason Momoa, specialmente a tavola. L’attore si è preparato al ruolo di Aquaman allenandosi duramente per compensare qualche piccolo “sgarro” alimentare: gli spaghetti di sua moglie e la birra non si toccano!

Aquaman uscirà al cinema negli Stati Uniti il prossimo 21 dicembre – in Italia, invece, si dovrà aspettare il 2019 – e l’attesa del pubblico continua a crescere, specialmente per via della curiosità nei riguardi del protagonista Jason Momoa: l’attore sarà riuscito a nobilitare la figura del re di Atlantide rendendolo un supereroe all’altezza di tutti gli altri abitanti dell’Universo DC? 

Di certo, Momoa ce l’ha messa tutta. Il suo fisico pazzesco è, senza se e senza ma, quello del supereroe ed è frutto di tanto allenamento e di una dieta decisamente particolare. L’attore ne ha parlato a Men’s Health, svelando alcuni retroscena delle sue abitudini alimentari e sportive. A quanto pare, rinunciare ai piaceri della tavola non fa per lui:

Se mia moglie [Lisa Bonet, n.d.r.] mi dice che ci saranno gli spaghetti alla bolognese per la cena, io li mangio e mi alleno molto più duramente perché so che avremo una fantastica serata. Posso allenarmi molto se so che c’è una ricompensa.

La dieta di Jason Momoa include carne, verdure e…birra Guinness! Il suo personal trainer, Mada Abdelhamid, ha riconosciuto nella birra l’adeguata ricompensa per gli sforzi di Jason e, di conseguenza, non se l’è proprio sentita di portargliela via: “Se gliel’avessi tolta del tutto non si sarebbe mai allenato così bene”, ha dichiarato.

Come si allena Jason Momoa? Da bravo australiano ama gli sport estremi e movimentati. Sul set di Aquaman c’erano una palestra e un muro per l’arrampicata, uno dei suoi sport preferiti.

L’attore, inoltre, ama molto la musica: non a caso, non mancavano neppure la sua batteria e una chitarra elettrica (per la precisione una Gibson Les Paul del 1959 che è stata suonata da Jimmy Page dei Led Zeppelin).

Bastano tanta musica e tanto sport – insieme ad altrettante pinte di birra – per renderlo felice!



Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *